Vivibene Club

Adec Studio Dentistico

Vivibene Salute

Vivibene Incontri

Vivibene Store

Consulti Medici

Dentista

Nutrizionista

Otorino

Chiropratico

Agopuntore

Dermatologo

Chirurgo Estetico

Ginecologo

Prevenzione

Salute dentale

Salute Generale & Anti-aging

Benessere

Dieta

Shiatsu

Massaggio Olistico

Feldenkrais

Intolleranze alimentari EAV

Screening dell'Equilibrio Multiminerale SEM

 

Home| Lo Studio | Lo Staff | Dove Siamo | Mail Contatti |

Chirurgia Estetica Milano

Lifting viso

Lipofilling

Blefaroplastica

Otoplastica

Chirurgia del seno

Addominoplastica

Rimodellamento del corpo

Medicina Estetica

Fillers

Tossina Botulinica

Peeling

Mesoterapia

Odontoiatria Estetica

Invisalign

Sbiancamento dentale

Denti bianchi sempre

Faccette

Estetica periorale
-

Chirurgia del seno

Chirurgia del seno

Aumento del volume del  seno

 

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico-plastico effettuato per aumentare il volume del seno e consiste essenzialmente nell’impianto di una protesi al suo interno.

E’ uno degli interventi più richiesti in Chirurgia Plastica, che si esegue in sala operatoria in presenza di un anestesista, solitamente in anestesia generale e dura circa due ore.

Dopo il colloquio con la paziente, in relazione alle sue esigenze ed aspettative, si decide come intervenire. Si comincia, quindi, con un accurato disegno pre-operatorio e, dopo aver valutato alcune misure, si pratica un incisione cutanea in modo da raggiungere la profondità desiderata per posizionare la protesi.

Ci sono molte varianti di tecnica e di materiali utilizzati.

Per ciò che riguarda le principali vie di accesso, cioè dove si pratica l’incisione, possono essere interessate le zone:

  • Periareolare – la protesi viene introdotta attraverso un incisione di pochi centimetri  nel contorno dell’areola al confine dell’area pigmentata.
  • Sottomammaria –  la protesi viene introdotta attraverso una piccola incisione di pochi centimetri nel solco sottomammario.
  • Ascellare –  la protesi viene introdotta tramite un’ incisione posizionata nell’ascella.

Il piano di posizionamento della protesi all’interno dei tessuti può essere:

  • Sottomuscolare – la protesi è posizionata al di sotto del muscolo grande pettorale.
  • Sottoghiandolare – la protesi viene posizionata  sotto alla ghiandola mammaria e sopra al muscolo grande pettorale.
  • Tecnica sottofasciale – la protesi viene posizionata al di sotto della fascia del muscolo gran pettorale.
  • Tecnica mista – la protesi posizionata in parte sotto la ghiandola e in parte sotto il muscolo (Dual plane)

 

La forma delle protesi ha un ruolo fondamentale nel determinare l’aspetto estetico del seno e può essere di due tipi:  rotonda o anatomica. Quest’ultime donano al seno un aspetto più naturale. Le protesi più utilizzate sono in gel di silicone o soluzione salina. L’idrogel e altri tipi di materiali sono stati sperimentati negli anni con risultati meno soddisfacenti.

In base alle singole situazioni di partenza si possono rendere necessarie ulteriori procedure come l’asportazione di porzione di cute attorno all’areola, un sollevamento della mammella (pessi) o la rielaborazione interna della ghiandola mammaria.

 

mastoplastica addittiva pre mastoplastica addittiva post
Mastoplastica addittiva prima Mastoplastica addittiva dopo Morphing

 

Riduzione del seno

La mastoplastica riduttiva è un intervento chirurgico che permette di ridurre le dimensioni del seno e rimodellarlo per motivi estetici ma anche funzionali.

Infatti, in caso di seni molto grandi il miglioramento, oltre che estetico, è riscontrabile nella diminuzione di dolore, della sensazione di fastidio localizzato alle mammelle ed alla porzione alta della colonna vertebrale, collo e spalle comprese.

Esistono numerose varianti di tecnica chirurgica, la scelta viene effettuata, generalmente, in base al volume mammario ed all’esperienza del chirurgo.

L'intervento dura circa 3-4  ore, si esegue in sala operatoria, in presenza di un anestesista e generalmente richiede 1-3 giorni di ricovero.

Prima dell'intervento si effettuano precise misurazioni e si esegue un accurato disegno sulla cute delle mammelle. L'intervento consiste nella rimozione di parte della cute e dei sottostanti tessuti della mammella (ghiandola e grasso), spostando l'areola più in alto e rimodellando i rimanenti tessuti in una configurazione più piccola, più alta e più armoniosa. Le cicatrici che residuano da questo intervento, anche se eseguite con tecniche e materiali tipici della chirurgia plastica, sono posizionate intorno all'areola, orizzontalmente nel solco sottomammario e verticalmente dal solco sottomammario al bordo areolare inferiore.

riduzione del seno mastoplastica riduttiva riduzione del seno mastoplastica riduttiva dopo intervento
Mastoplastica riduttiva prima Mastoplastica riduttiva dopo Morphing

Vivibene CLub è un marchio registrato proprietà di ADEC srl Via De Amicis 30 Tel 02.4540.9571 - 20123 Milano P.Iva 10279800154
Adec srl - Via De Amicis 28 20123 Milano Direttore Sanitario Dr. Luciano Passaler /

Sitemap | Privacy |  Info Mail Contatti | Form richiesta informazioni |